Menù di navigazione+

Asti è di scena #3



Scritto da Carlotta e Simone il 11 dicembre 2014
Categoria Eventi | Tags: , , , | nessun commento


unnamed

Avevamo paura e ora lo possiamo confessare.
La Puta Vida è ed era la più grande scommessa di Popolè. Teatro contemporaneo d’oltreoceano ad Asti, pura follia sulla carta. E invece, ancora una volta, voi ci avete lasciati senza parole, voi che eravate così numerosi, così concentrati durante lo spettacolo, voi che siete usciti entusiasti e ci avete ringraziati.

Ecco cos’è successo il 6 e 7 Dicembre al Piccolo Teatro Giraudi:

Abbiamo sempre pensato che ridere sia una cosa serissima ed ecco perché nel prossimo appuntamento di venerdì 12 e sabato 13 Dicembre metteremo in scena “Racconti Buffi”, sempre al Piccolo Teatro Giraudi, sempre alle ore 20h.

Hanno trovato l’ispirazione negli occhi dei passanti, nelle storie della nostra tradizione popolare. Sono Gabriele Scarpino, Giuseppe Scoditti e Lorenzo Frediani, un milanese, un pugliese e un toscano, tutti attori usciti dalla fucina “Paolo Grassi”, eccellenza teatrale italiana. Tutti e tre narratori nel loro spettacolo “Racconti Buffi”.

Semplici, esilaranti, profondi.

Perché ridere è una cosa seria, non puoi farlo con chiunque.

Prenotati a popoleasti@gmail.com

0

Carlotta e Simone

Carlotta e Simone

Simone Coppo e Carlotta Marengo frequentano insieme il Liceo Classico Vittorio Alfieri di Asti dove, tra Platone e Leopardi, imparano a conoscersi.Simone, diplomatosi alla Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, non perde la necessità di raccontare storie, né quella di creare situazioni per narrarle. Carlotta si dedica invece alla legge frequentando giurisprudenza all'università degli studi di Torino senza tuttavia smettere d'interessarsi al teatro e all'arte. Nonostante le strade apparentemente inconciliabili, Simone e Carlotta rafforzano la loro amicizia e collaborano in progetti che senza presunzione, hanno la caratteristica di essere belli per necessità.

Altri post dello stesso autore


Facebook



Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>