Menù di navigazione+

Wiki Loves Piemonte 2015 – #WLPiemonte



Scritto da Stefano Caneva il 18 maggio 2015
Categoria Progetti in corso | Tags: , , , , , , , , , , | nessun commento


per blog

weLand e Wikimedia Italia: una sinergia regionale lunga tre anni

Fin dalla sua nascita, nell’estate 2012, weLand ha instaurato una feconda e creativa collaborazione con Wikimedia Italia all’insegna dell’aggregazione, condivisione e riuso dei dati aperti per la cultura, l’educazione e il turismo.

Partendo da Wiki Loves Monuments, passando per Wikipedia a Scuola, e preparando ora le basi per il primo Wikipediano in residenza del Piemonte, weLand e Wikimedia Italia hanno sviluppato un percorso lungimirante per facilitare la maturazione di una rete di operatori Wikimedia nel sud del Piemonte, e per fare di questa sinergia un aggregatore di innovazione sociale e culturale. L’obiettivo è rilanciare il ruolo del patrimonio culturale e della cittadinanza attiva nella buona progettazione del territorio.

Dopo quasi tre anni di collaborazione, i tempi sono maturi per allargare il campo d’azione e fare di weLand un promotore regionale, capace di interagire con le altre realtà pubbliche e private piemontesi in un network che si muova in diretta sinergia con Wikimedia Italia.

Per questo, weLand insieme a Wikimedia Italia hanno pensato Wiki Loves Piemonte, il primo premio speciale regionale per il concorso fotografico Wiki Loves Monuments Italia.

Ma procediamo con ordine. In questo post citiamo la Presentazione del progetto 2015, rilasciata da Wikimedia Italia, soffermandoci sugli elementi strategici che ci hanno indotti a concepire Wiki Loves Piemonte come progetto di lancio di una rete regionale, capace di mettere insieme volontari, operatori del settore educativo e turistico e pubbliche amministrazioni.

1) Che cos’è Wiki Loves Monuments Italia?

E’ un contest fotografico organizzato da Wikimedia Italia, associazione per la diffusione della conoscenza libera.

E’ la sezione italiana di Wiki Loves Monuments, concorso fotografico interazionale, organizzato per la prima volta nel 2010 nei Paesi Bassi, con un risultato finale di oltre 12.500 foto inviate.

Il successo olandese ha scatenato l’interesse di gruppi di volontari in altri Paesi e, nel 2011, il concorso si è esteso a livello europeo, interessando 18 Paesi e ricevendo l’appoggio, tra gli altri, della Commissione Europea e del Consiglio d’Europa. I 168.208 scatti del 2011 hanno valso a WLM l’inserimento tra i Guinnes dei primati quale “concorso fotografico più grande del mondo”.

Comune denominatore delle immagini che possono partecipare a Wiki Loves Monuments è il soggetto degli scatti: un monumento.

Con questo termine s’intende, adottando la definizione dell’UNESCO, un insieme molto ampio di opere che hanno grande valore dal punto di vista artistico, storico, estetico, etnografico e scientifico:

  • edifici

  • sculture

  • siti archeologici

  • strutture architettoniche

  • siti naturali

  • interventi dell’uomo sulla natura

2) Chi è Wikimedia Italia?

Attiva dal 2005 nell’ambito dell’open culture in qualità di corrispondente italiana ufficiale di Wikimedia Foundation, Wikimedia Italia è una associazione di promozione sociale che persegue obiettivi di solidarietà sociale nel campo della promozione culturale, prefiggendosi come scopo principale quello di contribuire attivamente alla diffusione, al miglioramento e all’avanzamento del sapere e della cultura.

L’associazione sostiene nel nostro Paese sia Wikipedia in lingua italiana sia i progetti Wikimedia, tra i quali si annovera questo contest dedicato ai monumenti. Wikipedia, l’enciclopedia libera online, è valutata costantemente come il quinto o il sesto fra i siti più consultati al mondo, potendo vantare assieme agli altri progetti Wikimedia un numero 1 di pagine visualizzate mensilmente superiore ai 20 miliardi (a livello globale) e un pubblico di quasi 450 milioni di visitatori unici. Di essa esistono 288 versioni linguistiche , di cui la 2 3 maggiore in inglese conta più di 4.700.000 voci (quella in italiano supera attualmente il 1.100.000).

3) Gli obiettivi di WLM

Gli obiettivi principali di Wiki Loves Monuments Italia possono essere riassunti in:

  • valorizzare l’immenso patrimonio culturale italiano sul web, promuovendo la sua ricchezza artistico-culturale presso una vasta platea internazionale;

  • invitare tutti i cittadini a documentare la propria eredità culturale, imparando a condividere le loro fotografie grazie all’uso di licenze libere, nel pieno rispetto del diritto d’autore e della legislazione italiana;

  • aumentare la consapevolezza della necessità di tutela dei monumenti, preservandone la memoria;

A questi tre punti, weLand vuole aggiungere un quarto, fondamentale per ancorare WLM nella realtà socio-economica del territorio:

  • aggregare un’ampia mole di dati aperti riutilizzabili per l’educazione e per la promozione del turismo culturale.

4) Come si svolge il concorso?

Dal punto di vista operativo, Wiki Loves Monuments si configura come un concorso annuale, che si svolge nel mese di settembre.

È possibile partecipare al concorso fotografando uno dei monumenti o siti presenti nelle liste individuate dall’organizzazione del concorso che sono compilate, almeno per quanto riguarda la normativa italiana, in base alle autorizzazioni rilasciate dai proprietari dei beni, siano essi privati o pubblici.

Per partecipare è necessario caricare la fotografia del monumento su Wikimedia Commons con una licenza libera. Wikimedia Commons è “l’archivio centrale” di file multimediali per i progetti Wikimedia: ogni fotografia ivi contenuta potrà essere inserita a corredo di voci di Wikipedia, in tutte le edizioni linguistiche, quindi non solo quella in italiano.

5) Le edizioni passate

Nel 2015 si tiene la quarta edizione di WLM Italia. Nel primo anno del concorso, il 2012, con una lista di 936 monumenti fotografabili sono state caricate quasi 7.700 fotografie da parte di 803 partecipanti. L’utente più prolifico ha caricato 1.886 immagini.

I numeri si sono confermati in crescita nelle edizioni successive e ciò ha permesso al concorso di acquisire supporti e sponsorizzazioni prestigiose. Per il contest del 2013 i monumenti rappresentati sono stati 2.137, con una grande rete che poteva contare su 15 patrocini, 6 partner e 222 adesioni da parte di enti, istituzioni e privati.

L’edizione del 2014 ha registrato numeri da record, e le foto caricate sono state 21.000!

Gli ottimi risultati su ricordati sono stati possibili grazie anche al supporto dei partner tecnici (Euronics, in collaborazione con Sony), di Archeomatica come Media partner e al supporto culturale di FIAF – Federazione Italiana delle Associazioni Fotografiche, che hanno avuto anche la possibilità di designare e consegnare premi speciali collaterali al concorso principale. A questo elenco si aggiungono anche WWF Italia, Fondazione Gran Paradiso e EAGLE (Europeana network of Ancient Greek and Latin Epigraphy).

6) Che cosa devono fare le Istituzioni per aderire?

L’uso delle fotografie dei monumenti è regolato dalle leggi dei singoli Paesi. In Italia la legislazione fa riferimento al cosiddetto Codice Urbani (D.Lgs 42/2004) e al successivo Art Bonus (DL 31 maggio 2014, n.83): il Codice lascia spazio a diverse interpretazioni, la più accreditata delle quali prevede che non sia possibile fare fotografie di monumenti (fuori copyright) e ri-licenziarle con licenza libera CC-BY-SA senza una precisa autorizzazione da parte degli enti pubblici territoriali che abbiano in consegna tali beni o dei privati che ne siano proprietari.

La licenza CC-BY-SA è quella prevista da Wikipedia.

Wikimedia Italia lavora quindi coinvolgendo direttamente gli enti pubblici e i privati nell’iniziativa, richiedendo loro l’autorizzazione all’uso delle immagini.

Data la legge vigente in materia, per aderire le amministrazioni pubbliche devono:

1. stilare una lista dei monumenti su cui esercitano diritti e che desiderano partecipino al concorso;

2. preparare un documento ufficiale (delibera o altro atto ufficiale) che autorizzi i partecipanti al concorso a fotografarli e a rilasciare le immagini con licenza CC-BY-SA;

3. inviare copia dell’autorizzazione all’indirizzo contatti@wikilovesmonuments.it

7) #WLPiemonte come aggregatore di una rete di operatori locali

Nell’ambito delle passate edizioni, Wiki Loves Monuments ha supportato le amministrazioni pubbliche nella promozione delle edizioni locali speciali del concorso. Anche nel 2015 le amministrazioni potranno indirle, con il coordinamento e il supporto dei volontari di Wikimedia Italia, in aggiunta all’edizione nazionale: per ognuna di esse i Comuni possono prevedere premi speciali, realizzare una mostra con gli scatti migliori e programmare gite fotografiche (le cosiddette “wikigite”) orientate alla scoperta del patrimonio locale. In sinergia con le forze locali, Wikimedia Italia darà la maggior visibilità possibile alle edizioni locali, attraverso i propri canali di comunicazione.

Fin dal 2012, le associazioni astigiane weLand e CRE[AT]IVE hanno lavorato per portare WLM Italia nel Sud del Piemonte. Nel 2012, la foto del Battistero di San Pietro ad Asti, scattata da Marco Odina, si è aggiundicata il 5° posto nazionale e il 15° mondiale, garantendo una rinnovata visibilità al monumento e alla città attraverso i canali nazionali e internazionali di Wikimedia Foundation.

banner WLPiemonte

8) Costruire la rete #WLPiemonte

A seguito del rilascio dell’autorizzazione, e della conseguente partecipazione dei monumenti a WLM Italia, le possibilità di collaborazione sono numerose. La campagna eventi principale si svolge attraverso l’organizzazione di “wiki-gite”, visite guidate svolte con il supporto di wikipediani, dove i partecipanti sono poi invitati a riversare le nuove conoscenze acquisite sui progetti Wikimedia.

Le gite avvengono su base locale ma con promozione e visibilità nazionali. Le wiki-gite sono personalizzabili e possono essere accompagnate da workshops pratici, tenuti da esperti di Wikimedia Italia. Tali iniziative mirano a informare cittadini, operatori e amministrazioni, per conoscere e sfruttare l’enorme potenziale turistico del riuso delle foto per la creazione di pagine informative su Wikipedia (enciclopedia) e Wikivoyage (guida turistica) e della loro integrazione in progetti di mappatura con OpenStreetMap.

9) Vantaggi strategici

Se combinati in un progetto strutturato di divulgazione culturale, i progetti Wiki offrono a tutti gli operatori un set di strumenti flessibili, dinamici e innovativi per la valorizzazione del territorio e per una promozione turistica efficiente, perché organizzata dal basso, partecipata e condivisa in rete, attiva localmente ma scalabile e riconoscibile a livello globale.

L’enciclopedia libera Wikipedia è il 6° sito internet più visitato al mondo, il 7° in Italia: semplici dati che rivelano l’enorme potenziale offerto da queste piattaforme nel campo della promozione territoriale.

10) Che cosa possiamo fare insieme?

Ecco il nostro percorso in tre tappe:

  1. Aumentare il numero di monumenti fotografabili (la lista aggiornata al 2014 è qui: http://bit.ly/1ENZWHy). Per farlo, occorre ottenere una delibera dai proprietari o enti gestori dei monumenti (vedi la documentazione: http://bit.ly/1QitXob) e inviarla a Wikimedia Italia. Possiamo farlo insieme!
    Abbiamo anche caricato un modello di lettera d’accompagnamento, in due versioni: per Pubbliche Amministrazioni (http://on.fb.me/1FPlHZF) e Privati (http://on.fb.me/1DS6MIc).
  2. Pubblicizzare ‪#‎WLPiemonte‬ e co-organizzare eventi fino a fine settembre 2015 (wiki-gite, photo-walk, ecc…)
  3. Selezionare insieme una giuria regionale per assegnare il premio Wiki Loves Piemonte durante il mese di ottobre 2015!

11) Strumenti

Per permettere una discussione dinamica fra tutti gli interessati, abbiamo creato una pagina apposita su Facebook:

www.facebook.com/Wiki-Loves-Monuments-Italia

Inoltre, per agevolare il coordinamento della campagna, lo stato dell’arte delle delibere per il 2015 sarà pubblicato e aggiornato qui di seguito.

Provincia di Torino

Provincia di Asti

Provincia di Biella

Provincia di Cuneo

Provincia di Novara

Provincia del Verbano-Cusio-Ossola

Provincia di Vercelli

12) Contatti

Referente Wiki Loves Monuments Italia:

Cristian Cenci – cristian.cenci@wikimedia.it – cell. 393 8005889

Segreteria di Wikimedia Italia:

Via Bergamo, 18 – 20900 Monza (MB)

Tel. 039.5962256 – Fax 039.9462394

Mail: contatti@wikilovesmonuments.it

Referente weLand:

Stefano Caneva (Vicepresidente) – ste.caneva@gmail.com

Twitter: @ste_caneva

LinkedIN: be.linkedin.com/in/StefanoCaneva

Stefano Caneva

Stefano Caneva

Currently living between Belgium (Antwerp) and Italy (Padova), where he is Marie Curie Research Fellow in History and Digital Humanities at the University of Padova (IT). Co-founder and vice-president of weLand (2012), for which he is responsible for the projects related to Cultural Heritage and educational institutions. Member of Wikimedia Belgium, Wikimedia Italia and the Europeana Network. Project manager of Wiki Loves Piemonte and Wiki Loves Monuments Belgium.

Altri post dello stesso autore - Website


Facebook



Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>