Menù di navigazione+

[From the hills of Europe] Grand finale!



Scritto da Matteo Scotto il 22 aprile 2015
Categoria @3LC - Istituto Monti, Asti Work in progress | Tags: , , , , | nessun commento


17

“Dalle colline d´Europa”, passo dopo passo, collina dopo collina, ha fatto tanta strada, o comunque tanta per tutti noi di weLand che mai ci saremmo aspettati, grazie soprattutto all’aiuto delle persone di cui siamo circondati, di arrivare così lontano.

Promosso dal Consigliere Comunale Enrico Panirossi, con l’aiuto dell’Assessore Marta Parodi e con il prezioso sostegno del Comune di Asti e della fondazione tedesca Mercator, “Dalle colline d´Europa” vedrà a fine aprile, dal 26 al 29, la sua ultima fase, quella più importante, che porta l’Europa direttamente sul nostro territorio o forse, e ancora più, viceversa. Insieme all’Istituto Monti di Asti, con il sostegno della professoressa Marina Picco, del preside Giorgio Marino e di tutte le ragazze e i ragazzi della III LC, weLand, in collaborazione con l’Istituto per la Ricerca Tedesca dell’Università della Ruhr (IDF), ha infatti chiuso un partenariato con una scuola superiore tedesca di Gerresheim, cittadina vicino a Düsseldorf, promuovendo uno scambio interculturale di quattro giorni che vedrà venti giovani studenti tedeschi visitare Asti e il suo patrimonio storico e paesaggistico.

fromthehillsofeurope

Dopo un’attività di training interculturale presso l’Istituto Monti, il gruppo tedesco, guidato da Francesco Gallino, giovane guida turistica di Asti e membro del neonato gruppo FAI-Giovani, visiterà il centro cittadino, le celebri “cattedrali sotterranee” Coppo patrimonio dell’Unesco, e l’azienda vinicola Cascina Garitina, dove ad attenderli ci sarà Gianluca Morino, innovatore per eccellenza, che racconterà ai giovani ospiti il “nostro vino” durante una passeggiata in vigna. L’eccellenza territoriale si rivelerà poi in tutte le sue forme, a partire dalla colazione a base di prodotti locali offerta dai “Fratelli Durando”, passando per l’ospitalità del suggestivo ostello di recente ristrutturazione “Casa Tabor”, all’offerta teatrale della compagnia “Fuori di Quinta”, che delizierà il gruppo tedesco con lo spettacolo non convenzionale “Palco a Sorpresa“.

Dopo la mattinata che prevederà il saluto ufficiale del sindaco Fabrizio Brignolo, come conclusione del progetto tutto lo staff e i partecipanti saranno lieti di incontrare lunedì 27 aprile a partire dalle ore 17 i genitori e i cittadini presso la sala Gianni Basso del Teatro Alfieri, dove verranno presentati i risultati e i tre siti finanziati dall’Unione Europea monitorati dalle ragazze e dai ragazzi della III LC e pubblicati sul sito Monithon.it, parallelo a OpenCoesione.it del Ministero. Una giuria competente valuterà poi il migliore dei tre monitoraggi e premierà il gruppo di giovani che più si è applicato in questi mesi.

Il progetto “Dalle colline d’Europa” ha così raggiunto l’obbiettivo che si era prefissato, e cioè quello di gettare lo sguardo oltre le nostre colline, per vedere e far vedere tutto quello che noi e gli altri abbiamo da offrire.

“Dalle colline d’Europa” nasce senza confini, e ci auguriamo che l’incontro con un’altra realtà locale come la nostra – questa volta tedesca, la prossima chissà – possa essere l’inizio di quel processo di internazionalizzazione di cui il nostro territorio ha estremamente bisogno, e che è tanto caro a weLand.

 

ACP_PDF-2_file_documentClicca qui per scaricare il programma della terza fase

ACP_PDF-2_file_documentClicca qui per scaricare il programma dell’incontro a Teatro Alfieri, Sala Gianni Basso

dallecollinedeuropa

 

 

English translation

Step by step, hill by hill, in half a year our path “From the Hills of Europe” has considerably broadened weLand’s horizon and brought us far. As far as we could not expect. While concluding this first edition of the project, weLand are happy to thank all the helpful people that have contributed to make this success possible.

Promoted by the city council member Enrico Panirossi and supported by the councillor Marta Parodi, the Municipality of Asti and the  German Foundation Mercator, “From the Hills of Europe” is reaching its last and most important phase on 26-29 April 2015, with the encounter between our local community and Europe. Together with the high school Istituto Monti in Asti, with Prof. Marina Picco, the headmaster Prof. Giorgio Marino and the students of the class III LC, weLand and the Institut für Deutschlandforschung (Ruhr-Universität) have established a partnership with a German high school in Gerrescheim, a small town close to Düsseldorf. The purpose of the partnership is a four-day intercultural exchange, thanks to which twenty German students will visit Asti and discover its cultural heritage and landscape.

After attending an intercultural training session at the high school Istituto Monti, the German group will enjoy a guided tour led by Francesco Gallino, a young Asti tour guide and a member of the newly-founded consortium for cultural tourism FAI-Giovani. The tour will include the city centre of Asti, the amazing Coppo wine cellars in Canelli, listed as UNESCO world heritage and also known as the “underground cathedrals”, and the vineyards of Cascina Garitina winery (Nizza). The owner Gianluca Morino, wine producer, storyteller and an outstanding driver of innovation in South Piemonte, will welcome the young guests and introduce them to the world of “our wine” during a walk in his vineyards.

The programme of the cultural exchange will allow the German group to directly experience the excellences of hospitality, food and culture in Asti and Monferrato: breakfast with local products will be offered by the “Fratelli Durando” company in the charming atmosphere of the newly-restored hostel “Villa Tabor”, while the theatre group “Fuori di Quinta” will entertain the guests with its unconventional show “Palco e sorpresa”.

After an official meeting with the mayor of Asti Fabrizio Brignolo in the morning, a public presentation at the Gianni Basso auditorium of Teatro Alfieri (Asti) will mark the conclusion of the project. On this occasion, the staff and participants of “From the Hills of Europe” will meet the citizens of Asti, to whom the students of the class III LC Monti will present the results of the project. The presentation fill focus on the analysis of the data concerning three EU-funded sites in Asti, which the students have monitored through the website monithon.it, published by the Italian Ministry of Economic Development. A competent committee will then decide and award the best group.

Half a year ago, weLand’s project “From the Hills of Europe” was born with the essential purpose of fostering the encounter between our hills and the outside world. Our aim was to encourage both the local community and international guests to discover more of each other’s identity, culture and society. On the basis of the success of this first edition, we can proudly say that this first purpose has been achieved. On the other hand, “From the Hills of Europe” is an ambitious project, which we do not want to limit to any specific geographical bound. Our hope for the following years is, therefore, that such intercultural encounters will keep on growing, broadening their scope and thus contributing to the process of internationalisation of our land that is the ultimate goal of weLand.

ACP_PDF-2_file_documentClick here to download the full program of the third phase 

ACP_PDF-2_file_documentClick here to download the program of the meeting at the Asti City Theatre

 

Matteo Scotto

Matteo Scotto

Sono nato ad Asti, come credo le 44 generazioni che mi precedono. Vivo in Germania e lavoro a Bonn, presso il German Academic Exchange Service (DAAD). Sono profondamente innamorato dell'Europa, delle sue genti e delle sue lingue. Felice di collaborare con weLand per lo sviluppo del nostro territorio.

Altri post dello stesso autore


Facebook



Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>