Menù di navigazione+

Scoperte in Langa con weLand



Scritto da Stefano Caneva il 26 agosto 2014
Categoria Sguardi sul territorio weLandmarks | Tags: , , , | nessun commento


DSCN4150

Scoperte in Langa con weLand – Estate 2014

Tempo d’estate e di vacanze: tempo di rimettersi a pieno regime alla riscoperta della nostra terra, di prendere la macchina insieme a qualche compagno di avventura, metterci dentro le scarpe da trekking e la macchina fotografica e nessun impegno per la resto della giornata.

Partendo con questa attrezzatura, abbiamo battuto la Langa Astigiana, camminato, chiacchierato con gente del posto, proprietari di attività agricole e ristorative, scoperto un universo di stranieri che si sono insediati qui da noi e che amano la nostra terra. Sapevamo che c’erano, ma è bello conoscere le loro singole storie e comprendere che cosa li ha indotti a fermarsi qui.

cA questo tema dedicheremo presto un Diario di Viaggio. Qui invece condividiamo con voi una delle migliori scoperte dei nostri vagabondaggi 2014: l’Azienda agricola / Agriturismo C.Bianca, a Loazzolo. Chi conosce la zona sa che a Loazzolo esiste già da tanti anni un’azienda agricola che produce meravigliosi formaggi. Lo sapevamo anche noi, e come l’anno scorso siamo andati a comprarli per fare un pic nic alla Torre di San Giorgio Scarampi. C’eravamo io, la mia ragazza Ute e i suoi genitori, in visita nell’Astigiano sulla via dall’Umbria al Belgio. Oltre all’obiettivo della nostra visita, quest’anno abbiamo scoperto che a casa è tornato il giovane della famiglia, Lorenzo, dopo tre anni in giroa fare esperienza come cuoco in Italia e all’estero. Lorenzo ci ha simpaticamente mostrato gli animali dell’azienda, ci ha raccontato il lavoro quotidiano che la famiglia svolge e ci ha informato che dall’inizio dell’estate dirige la cucina del nuovo ristorante/agriturismo familiare, proprio dall’altra parte della strada, la prima casa di Regione Prè (che tra l’altro merita una visita da sola per la meravigliosa vista sulle colline, coperte di vigne e boschi e punteggiate di splendidi casolari).

DSCN3783Così, come previsto, il giorno della visita abbiamo gustato Robiola e crema di peperoni, insieme a un buon Barbera che abbiamo portato con noi, ai piedi della torre a San Giorgio Scarampi, ma qualche giorno dopo ci siamo dedicati alla scoperta della cucina di Lorenzo. E possiamo consigliarla senza dubbio per l’ottima qualità, per la capacità di mescolare tradizione e competenza tecnica in cucina, nonché per la maestria con cui il casolare è stato restaurato creando un’atmosfera davvero calda e raffinata. Le ciliegine sulla torta per noi sono due: la splendida volta della cantina, sapientemente lasciata in vista dalla sala del ristorante, dove Lorenzo ci ha accompagnati per scegliere i vini; e ovviamente i formaggi di casa, che giungono su un carrello che prepara il meritato trinfo di queste prelibatezze.

La tradizione di grandi prodotti della nostra terra, una azienda familiare e un nuovo brillante capitolo di questa storia, aperto da un ragazzo con la voglia di fare. Questo piace a weLand.

Stefano Caneva

Stefano Caneva

Currently living between Belgium (Antwerp) and Italy (Padova), where he is Marie Curie Research Fellow in History and Digital Humanities at the University of Padova (IT). Co-founder and vice-president of weLand (2012), for which he is responsible for the projects related to Cultural Heritage and educational institutions. Member of Wikimedia Belgium, Wikimedia Italia and the Europeana Network. Project manager of Wiki Loves Piemonte and Wiki Loves Monuments Belgium.

Altri post dello stesso autore - Website


Facebook



Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>